Aspettatevi una regolamentazione del mercato „a valanga“ se Biden batte Trump – Mulvaney

L’ex capo dello staff di Trump Mick Mulvaney prevede una „valanga“ di regolamenti se Biden vince le elezioni, cosa significa questo per il prezzo Bitcoin?

L’ex capo dello staff di Trump, Mick Mulvaney, dice che una presidenza di Joe Biden causerebbe una „valanga“ di regolamenti. Alcuni economisti hanno anche espresso il timore che l’amministrazione Biden possa portare a un ripiegamento del mercato azionario.

Questo ha portato molti analisti cripto a riflettere sull’impatto che una forte correzione del mercato azionario avrebbe sul prezzo del Bitcoin (BTC).

Durante un’intervista sulla Squawk Box della CNBC, Mulvaney ha detto che Biden avrebbe spinto molte regolamentazioni in un breve periodo. Ha dichiarato:

„Se Trump vince, vedrete molto di più. Ha stabilito quali sono i suoi atteggiamenti in merito alle regole“. Se Joe Biden vince, vedrete una valanga assoluta di regole in un periodo di tempo molto breve“.

I dati di Skew mostrano che negli ultimi mesi Bitcoin ha visto una maggiore correlazione con l’oro rispetto alle azioni. Quindi, si potrebbe argomentare che un mercato azionario in rallentamento potrebbe effettivamente far boare il sentimento di Bitcoin.

Ma come si è visto da marzo ad aprile, un mercato dell’orso in azioni potrebbe far calare lo slancio della Bitcoin.

Anche gli economisti sono pessimisti

Secondo il processore finanziario dell’Università del Maryland David Kass, l’aumento delle aliquote fiscali sotto Biden porterebbe a una riduzione dei profitti. Con il tempo, il calo dei profitti potrebbe causare un calo dei prezzi delle azioni, facendo scivolare il mercato azionario. Kass ha detto:

„L’aumento delle aliquote fiscali si tradurrà in una diminuzione dei profitti e probabilmente in un calo dei prezzi delle azioni. Questo effetto potrebbe essere più che compensato da un più ampio pacchetto di stimoli fiscali approvato dal Congresso e da migliori relazioni commerciali con i paesi europei e con la Cina“.

Altri studi mostrano che una presidenza Biden potrebbe avere un impatto minimo sull’andamento del mercato azionario.

Il WSJ dice che i dati storici indicano che l’elezione di Biden potrebbe ancora permettere al mercato azionario di ottenere un rendimento medio annuo del 10%. Ed Finn, un opinionista del WSJ, ha scritto:

„E‘ anche possibile che gli investitori statunitensi godano di un rendimento annuale delle azioni del 15% o superiore durante l’amministrazione di Biden“.

Tuttavia, ci sono due possibili scenari, in cui un calo delle azioni potrebbe avere un impatto anche sulla Bitcoin.

In primo luogo, se fa sì che il sentimento intorno ai beni rifugio sicuri come l’oro migliori, potrebbe aumentare le possibilità di un rally di BTC.

In secondo luogo, un crollo delle azioni potrebbe portare con sé l’oro e il Bitcoin come ha fatto a marzo. Se quest’ultimo scenario si verificherà, è probabile che la maggior parte delle attività, ad eccezione del Tesoro statunitense, diminuisca.

Qual è il risultato più probabile per il prezzo del Bitcoin?

Dato che il sentimento intorno alla presidenza Biden rimane contrastato, c’è un’alta probabilità che non abbia alcun impatto significativo su BTC.

Quando il Bitcoin entrerà nel 2021, dovrà affrontare un ciclo post-salvataggio come nel 2017. Nel 2016, ci sono voluti circa 17 mesi perché BTC raggiungesse un nuovo picco di 20.000 dollari. Se BTC segue un ciclo simile, ciò pone il quarto trimestre del 2021 come possibile prossimo picco per la principale moneta criptata del mondo.

A breve termine, gli strateghi prevedono una svendita dopo un’elezione di Biden. Il preside associato del Boston College per la strategia, Aleksandar Tomic, ha detto:

„Quello che penso sarebbe davvero dannoso per il mercato azionario sarebbe qualsiasi tipo di incertezza: se c’è un qualche tipo di instabilità dopo le elezioni, se viene contestata per un lungo periodo di tempo“.